Pages

Friday, February 10, 2012

Esperienze culinarie

Ok, alla fine ho convinto il marito. Dopo un lungo lavoro di persuasione ho vinto tutte le sue resistenze.

Ho potuto abbonarci a un servizio che ti distribuisce a casa la vedura.

L'idea è di ricevere una volta ogni 2 settimane la verdura fresca, di stagione e locale direttamente a casa. I produttori vengono pagati correttamente, e la verdura non costa più cara che al supermercato. Non si sceglie nel dettaglio il contenuto della cassetta che si riceve, ma si accetta di adattarsi alla produzione. Ne avevo già parlato in passato, in Svizzera esistono diversi servizi di questo tipo. Per via di dove abito e del fatto di poter scegliere alcune verdure che veramente non voglio ricevere, mi sono abbonata a questo servizio.

Abbiamo ricevuto la prima cassetta quasi due settimane fa, e sono entusiasta.

La qualità è ottima, il confronto con la verdura che trovavo al supermercato è superfluo tanto quella ricevuta è migliore. Il conforto è buono, ricevere la verdura a casa è pratico, anche se per ora hanno fatto fatica a trovare il nostro ingresso (ma che idea di abitare in un appartamento in una vecchia fattoria restaurata...).
La quantità è decisamente più che corretta, dobbiamo incrementare i consumi (e abbiamo preso la versione 'coppia' visto che la pulcina mangia poco, e verdure ancora meno).

Ricevere verdure che non avrei mai comprato o che non conosco è fantastico!

Ho ricevuto tantissima insalata belga e, cercando un modo originale di usarla, ho trovato una quiche rovesciata dolce/salata con il curry che è stata apprezzatissima dal marito e me. Ecco il link, è in francese, se volete una traduzione ditemelo, vi assicuro che merita.
Ah per fare in fretta al posto della pasta brisé vera ho fatto una pasta brisé finta ma rapida con l'olio (non mi piace comprarla già pronta).

Il clou dell'esperienza però è stato la scoperta della scorzonera (che non sapevo neanche cosa fosse) che, grazie a questa ricetta (in italiano stavolta, anche questa un po' modificata, non avevo più limone e ho usato un aceto balsamico acidino), abbiamo apprezzato tantissimo!

Insomma tanti gusti nuovi e vari.
Mi hanno annunciato che al prossimo giro avrò dei topinambour. Qualche idea di ricette?

2 comments:

  1. Mi sembra un bellissimo servizio! Inoltre le verdure fresche sono una rarità ormai. Io le mangio ogni estate da mia zia in campagna, ma in città ce le sogniamo! I topinambour non li conosco, m spiace.

    ReplyDelete
    Replies
    1. In effetti io sono contentissima del servizio, domani mi arriva di nuovo e vedrò se l'entusiasmo si mantiene. Pensavo che dove sei tu le verdure fresche si trovassero, ma è vero che è comunque una grande città! Samo fortunati qui perchè tutto è piccolo e quindi è facile passare dalla città alla campagna... speriamo solo che duri e i contadini non finiscano per abbandonare, proprio perchè sono piccoli produttori.

      Delete