Pages

Saturday, September 1, 2012

Nuove routine

Prima settimana di scuola conclusa.

La pulcina ha pianto 3 mattine su 4 (il mercoledì niente scuola). Ed è stata gasata e felice all'idea di andare a scuola per 4 mattine su 4 fino a 2 minuti e mezzo prima di entrare in classe. Racconta a tutti (autisti di autobus, commesse, passanti, vicini, etc. ) che adesso va a scuola e si diverte.
Ieri mi ha chiesto: "Domani vado a scuola?" e stasera mi ha fatto la stessa domanda. Ci vorrà un po' per trovare un ritmo settimanale.

Io ho mollato l'auto al marito per 3 giorni su 5 visto che è lui che deve recuperare la piccola all'uscita da scuola per portarla dalla nonna; e vado bellamente al lavoro in autobus.
Il che ha dei vantaggi: ho già letto due libri, al lavoro riesco davvero a lavorare perchè sono da sola, assaporo il viaggio in silenzio con un autista che lavora per me (e questi autisti di bus di campagna sono pure gentili e simpatici), ho rispolverato il mio vecchio monopattino (quando non piove).
Ma ci sono anche gli inconvenienti: sono perennemente in ritardo all'apertura del mattino, sono perennemente di corsa alla chiusura, se perdo l'ultimo autobus sono a piedi, se perdo l'autobus all'orario sbagliato devo aspettare due ore per il seguente, e sono in posizione privilegiata per osservare i gruppi di ragazzini che vanno o tornano da scuola.

Il marito invece fa lunghissime pause pranzo, mette la sveglia prestissimo, poi non si alza, e corre per andare in ufficio.

Il tempo sembra aver capito anche lui che le vacanze sono finite, e siamo passati a temperature intorno ai 10 gradi alle 10 del mattino (e io imperterrita esco con le maniche corte, sono in piena fase di negazione della realtà).

Dobbiamo adattarci a un nuovo ritmo ma siamo a buon punto, credo.
Però settimana prossima scattiamo a un livello superiore di difficoltà: iniziano le mattine in cui i bimbi fanno ginnastica. E non solo bisogna ricordarsi di mettere in borsa i vestiti, ma anche di portarli direttamente alla palestra invece che a scuola. Sperem!

2 comments:

  1. Eh, tutto diventa una fatica.
    Senti un po', non è che hai preso troppo in simpatia qualche autista?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Lol! No sono troppo seria per queste cose.
      Anche se devo ammettere che in effetti quello di venerdì era pure carino. Un altro vantaggio nel prendere i pubblici trasporti :-) !

      Delete